Archivio | home decor RSS feed for this section

Ritratto in silhouette

27 Dic

Come fare un ritratto originale del nipotino? Elaborando una foto di profilo e trasformandola in una silhouette!
Il nipotino, come si deduce dal ritratto, ha dei notevoli riccioli: per esaltarne la sinuosità, ammettiamo di aver dato anche una botta di Photoshop a mano libera.

Il ritratto base è stato usato per i ciondoli effetto cammeo e l’elegante quadretto da appendere nel salotto buono dei nonni. Preso poi da compulsione nuove brillanti idee, lo Gnomo lo ha anche ulteriormente lavorato per citare il famoso poster di Bob Dylan realizzato da Milton Glaser, a sua volta ispirato da un autoritratto di Marcel Duchamp.
Si notino dunque i raffinati riferimenti culturali, ah!, e la capacità di moltiplicare il progetto iniziale per infinite varianti che sono state l’elemento portante dei regali di Natale 2015 (vabbè, solo per i parenti stretti: i colleghi in ufficio ad esempio sono stati risparmiati).

Aggiornamento: per rendere il tutto più psichedelico, lo Gnomo ne ha realizzato una gif animata. Eccola qua:

Ritratto in silhouette: la gif animata dello Gnomo beffardo

Ritratto in silhouette: la gif animata dello Gnomo beffardo

Annunci

Un quaderno per gli sposi

8 Ott

W gli sposi! Appena rientrato da un fantastico matrimonio in una bellissima giornata dell’ottobre romano, lo Gnomo vi rende partecipi dell’iniziativa di cui si è fatto promotore per le nozze: un quaderno da far girare durante la festa, su cui gli invitati hanno potuto scrivere, disegnare e/o incollare dediche. Fatto girare di nascosto, a fine giornata è stato dato ovviamente ai festeggiati.
Nelle settimane precedenti, lo Gnomo aveva arricchito le pagine bianche con qualche decorazione per non lasciare eventuali spazi vuoti: naturalmente, preso da smanie compulsive, si è un po’ fatto prendere la mano. A queste si sono poi aggiunti i lavori degli altri invitati.
Distratto dal ricco buffet, il risultato finale non è riuscito a fotografarlo: eccovi però l’immagine del prima.

A Laura e Daniele, con tanti auguri!

P.S. Tanto per la cronaca, la sposa è stata la prima gentile fornitrice delle capsule del caffè.

quaderninonozzegnomobeffardo

Ventagli con le cartoline

2 Ago

Essendo agosto, lo Gnomo beffardo soffre molto il caldo: essendo poi un poraccio, non ha ovviamente l’aria condizionata. Ecco dunque che si è ingegnato a creare una serie di ventagli con le cartoline pubblicitarie e i volantini compulsivamente appassionatamente raccolti nel corso degli anni.
Non lasciatevi ingannare dal formato apparentemente ridotto: funzionano bene.
Si noti oltretutto la variegata scelta delle immagini, che vanno dalle mostre d’arte ai flyer di concerti, per sdoganare il ventaglio e renderlo un accessorio unisex perfetto anche per i punk più accaldati!

Dalla sua vasta collezione di cartoline, sono stati precedentemente ricavati anche i segnalibri magnetici e i quaderni (qui e qui).

I mille (e facili) usi della fettuccia di cotone

22 Mag

Se siete in vena di essere creativi ma la pigrizia incombe o andate di fretta, lo Gnomo beffardo ha per voi soluzioni facili e veloci con la fettuccia di cotone.
Ecco tre esempi che non hanno bisogno di spiegazioni, dalla foto si capisce già tutto:

  • la collana con nodi e perline
  • la spilla con bottone, qui a dare un tocco sbarazzino a un cappello (mercenario, non l’ha fatto lo Gnomo ma lo indossa sotto il sole) – variante: spille senza bottoni ma con filo in cotone colorato
  • la cinghia per il portamaterassino da yoga

La fettuccia di cotone si trova in vendita già pronta, o potete farla voi da una vecchia maglietta come spiega bene questo tutorial (usando lo stesso sistema per tagliare le buste di plastica, potete farne i sacchetti a rete colorati).

Variante: Collana pigra a lunghezza regolabile

Fascette avvolgicavo all’uncinetto

17 Mag

Per passare il tempo, usare gli avanzi di fili colorati, smaltire una parte degli infiniti bottoni della sua collezione e dare un tono elegantissimo e ordinato ai vari cavi sparsi in giro per casa, lo Gnomo si è messo a fare all’uncinetto un po’ di fascette avvolgicavo in cotone.

Precisiamo che l’ispirazione era nata parecchi mesi fa vedendo qualche foto sul web, di cui però è stata persa la fonte: nel caso fosse rintracciata, promettiamo di aggiornare questa pagina con il link.

fascetteavvoglicavouncinetto

 

Borsa da yoga e portatappetino

19 Mar

Lo Gnomo, da sempre sportivo ed elastico quanto un comodino di legno, ultimamente si è dato allo yoga nella speranza di diventare snodatissimo ed essere quindi assunto come contorsionista al Cirque du Soleil.

C’è però il grande dilemma del come portare in giro il materassino: ed ecco dunque che sono stati elaborati ben due modelli di portamaterassino.

  • Modello basic
    Composto da strisce di elastico e un cordoncino che fa da tracolla, va benissimo per materassini leggeri: tuttavia non è molto pratico in caso di pioggia
  • Modello frou frou 
    Borsa in tessuto (che supponiamo essere) poliestere, scelto appositamente affinché il materassino antiscivolo scivolasse invece in borsa, con chiusura con coulisse e cinghia staccabile in modo che possa essere eventualmente accorciata o sostituita facilmente

Per la cronaca, la borsa e il materassino frou frou sono un regalo, gli elastici e il materassino basic (tanto piccolo che va corto perfino a lui) sono quelli che usa lo Gnomo.
Ora sì che siamo pronti a contorcerci: Cirque du Soleil, arriviamo!

Aggiornamento aprile 2015: le borse frou frou sono adesso due, stesso modello ma con stoffe di fantasia diversa. E anche lo Gnomo ha un nuovo materassino di cui va molto orgoglioso, ma è ancora in attesa della chiamata dal Cirque.

Portamaterassino basic dello Gnomo beffardo

Portamaterassino basic dello Gnomo beffardo

Pupazzi con ritratto: W gli sposi!

11 Ago

W gli sposi! Lo Gnomo è appena tornato da un matrimonio strepitoso e vi presenta i pupazzi con ritratto di Enrico e Deborah: corpo in stoffa e faccia in microfibra stampata con la trielina, vestiti da sposi per l’occasione con accessori removibili (velo, ovviamente, dal tulle di una bomboniera, e cappello da una cialda di caffè).
Per la cronaca, la festa è stata bellissima e piena di particolari brillanti e geniali quali le bolle di sapone invece del lancio del riso.
A Deborah e Enrico, con tanti tanti auguri!

Pupazzi con ritratto de Lo Gnomo beffardo Pupazzi con ritratto de Lo Gnomo beffardo

Pimp my phone: cover di carta per il telefono

1 Mag

Tiger è un fantastico negozio danese che unisce il design e la praticità scandinavi stile Ikea ai prezzi e la varietà di un Tuttoa1000lire: in pratica, un sogno divenuto realtà, da pochi anni anche in Italia. Tra le varie chicche, tanto per fare un esempio, i campanellini colorati o lo scotch magnetico che lo Gnomo usa per i suoi segnalibri.
Pochi giorni fa è stato pubblicato sulla loro pagina Facebook un intrigantissimo post per personalizzare la cover del telefono con le carte decorative. Le carte sono Tiger, l’idea brillante e la deliziosa realizzazione di Cose di Chiara: in pratica con una cover trasparente e della bella carta si può personalizzare il cellulare come meglio si preferisce, ed eventualmente variare i colori per intonarli al look o all’umore a costo praticamente zero.
Lo Gnomo beffardo, preso dall’entusiasmo, ha fatto una prova basic e veloce (difatti la carta è tagliata malamente) con un pezzetto avanzato di carta da regalo. La carta da regalo in questione, casualmente, è sempre di Tiger.
Grassie Chiara, hai avuto un’idea bellissima!

gnomobeffardocoverphone

Variante con un cartoncino nero e un pennarello argento

Cover con le spirali de Lo Gnomo beffardo

Versione pigra: basta una striscia di carta

Cover per il cellulare con una striscia di carta de Lo Gnomo beffardo

Cover per i telefoni dei nonni con i disegni del nipotino

Cover per i telefoni dei nonni con i disegni del nipotino

Porta telefono da una musicassetta

27 Mar

Non sai dove poggiare il telefono quando sei alla scrivania in ufficio e hai paura di perderlo sotto cumuli di carta? Vuoi vedere un film sullo smartphone e non ti va di reggerlo per ore? La ricezione è buona solo in un angolino della stanza ma non sai dove poggiare il cellulare? Allora prendi la custodia di una musicassetta vintage, rigirala in modo che si regga in piedi e metti lì il telefono: e per dare un tocco frou frou all’insieme, decora e personalizza il tutto con un pennarello indelebile.
Tempo di realizzazione: 10 secondi, ovvero quelli che si perdono a cercare una custodia abbastanza profonda da farci entrare il telefono.
Che poi il metodo era lo stesso per esporre i biglietti da visita durante i mercatini: qui un esempio.

Porta smartphone da una musicassetta

Puntaspilli con i tappi di bottiglia

23 Dic

Un’idea regalo semplice e veloce ma che fa una certa scena: i puntaspilli con i tappi riciclati!
Con i pezzetti di bandana avanzati prima dall’orsetto e poi dalle agendine lo Gnomo ha fatto dei vezzosi puntaspilli da regalare a chi ama cucire. Uno è un anello fatto con un tappo di aranciata, l’altro un puntaspilli da polso con un tappo del curry.
Il progetto, precisiamo, è stato trovato online: qui e qui due ottimi tutorial da cui prendere spunto.

Puntaspilli da polso

Anello puntaspilli

Puntaspilli da polso da un tappo riciclato